Una giornata romantica a Milano in 5 foto

Tu sei romantica…cantava una vecchia canzone. 

Alla fine della frase potremmo aggiungere Milano e non farebbe una piega. 

Quella che da molti è considerata una città austera e grigia, nasconde angoli poetici e scorci inaspettati e, visto che il giorno del santo più romantico del calendario s’avvicina, WESUAL vuole darvi qualche consiglio per creare il vostro album fotografico di San Valentino.  

1- l’Orto di Brera

La giornata inizia in uno dei giardini più incantevoli della città, l’Orto di Brera che nei suoi 5000 metri quadrati conserva circa 300 specie diverse di piante ed alberi. Riconosciuto come museo universitario, l’Orto di Brera è un luogo perfetto per scambiarsi promesse d’amore, declamare versi oppure restare in silenzio, lasciando agli occhi la parola.

2- Pinacoteca di Brera

Restando nelle adiacenze dell’Orto, gli amanti dell’arte potranno perdersi tra le opere della
Pinacoteca di Brera, dove potranno ammirare uno dei quadri più romantici della storia dell’arte: Il Bacio di Francesco Hayez. I più timidi, potranno prendere nota e lasciare, almeno per il momento, la pratica per la seconda parte della giornata.

3- Naviglio Grande

Dopo un’immersione nel verde, il consiglio è di andare alla ricerca dell’acqua. La bellissima cornice dell’Alzaia Naviglio Grande ci parla di una Milano fluviale, dove la natura e la città s’incontrano in un abbraccio armonioso, conferendo al quartiere una dimensione d’uomo. Il tempo sembra scivolare via con l’acqua che dolcemente culla chi si ferma ad ascoltarne il movimento. Rive droite o rive gauche non fa differenza. Sarà facile trovare un ristorantino carino dove pranzare ai tiepidi raggi di una primavera precoce.

4- La scala

A starci troppo vicini, la bellezza a volte scompare. Ma a correrle dietro, si possono fare scoperte inaspettate. Baciarsi davanti La Scala, palcoscenico di amori e passioni, è una tappa obbligata per due amanti.

5- Terrazza del Duomo

Di lì, attraversata la Galleria Vittorio Emanuele II, si arriverà a Piazza Duomo. Tra gioco e complicità, ci si potrà rincorrere nel labirinto di scale, guglie e statue che conducono alla terrazza del Duomo, da dove si potrà ammirare lo spettacolo quotidiano che Milano regala a chi la abita: un tramonto che, nelle giornate più limpide e terse, si colora di infinite sfumature di rosa Candoglia, dal nome del marmo che riveste il luogo più simbolico della città.

Conoscete un modo più romantico per terminare la giornata?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ovunque tu sia, ci pensiamo noi alle tue immagini! ​